Archivi del mese: dicembre 2011

Mercoledì apertura natalizia!

Mercoledì vi auguriamo buone feste tra riparazioni e vin brulé (benvenuti pandori, panettoni, torroni e torroncini). Vi aspettiamo per un brindisi, non mancate!

EDIT: ‘San Lazzaro 2011’ ovvero ‘alzati e pedala CONTRO IL RAZZISMO!’

EDIT: Volevamo aspettare un anno, ma alla fine solo 11 mesi. Ecco le foto miracolosamente ritrovate 🙂
Un’ondata di odio razziale si è sollevata trascinando con se morti e feriti.Questa nuova ondata di razzismo e di violenza xenofoba ha a che fare con la crisi economica più profonda che il capitalismo abbia mai vissuto.
In questi periodi storici, nelle risacche create dall’ignoranza culturale, si sente il bisogno di trovarsi un nemico sul quale addossare le colpe di ogni disgrazia, caricarlo di tutto il proprio odio represso ed infine combatterlo.
Qualcuno di concreto e visibile, che ci stia vicino, viva accanto a noi ma al tempo stesso sia diverso, di una diversità immediatamente riconoscibile.
“Un negro, uno zingaro”, insomma.

I recenti fatti di Torino avevano già attivato un preoccupante campanello d’allarme. Lì un gruppo di una ventina di persone ha organizzato un raid incendiario in un campo rom, a seguito della denuncia di uno stupro da parte di una ragazzina, poi rivelatasi un falso.
Nessun morto ma solo tanta paura per le fiamme divampate dalle baracche dell’accampamento e il folle gioco della caccia all’uomo.

A distanza di un paio di giorni, dal Piemonte l’ondata è scesa giù fino alla Toscana inondando di sangue le vie di Firenze.
Prima in piazza Dalmazia,
poi in piazza San Lorenzo.

Diop Mor e Modou Samb sono stati ammazzati.
Erano due uomini,
prima ancora che senegalesi.

La loro “colpa”?
La loro provenienza, la loro etnia di appartenenza.

Il responsabile esecutivo è Gianluca Casseri, cinquantenne ragioniere fiorentino e assiduo frequentatore dei circoli di estrema destra quali Casa Pound, il centro sociale fascista con molte sedi in Italia.

Ma i mandanti morali sono tutti gli irresponsabili rappresentanti delle istituzioni che nel corso degli ultimi 10 anni hanno fomentato e legittimato sentimenti di razzismo e xenofobia cavalcando l’onda della paura e attuando una strategia del terrore a cui veniva affiancata una miracolosa cura presentata agli elettori come ‘sicurezza del territorio’.

I mandati morali sono anche tutti quei Lazzaro che si aggirano nella nostra società, dormendo tra i cuscini dell’indifferenza e assuefatti da parole e slogan che ci incitano quotidianamente a metterci gli uni contro gli altri, che ci istighino ad affermare la nostra supremazia territoriale.
Che ci separano in scompartimenti a tenuta stagna.

Italiani e extracomunitari.
Fedeli e infedeli.
Bianchi e neri.

Noi e loro.

Lazzaro è colui che non vede questa minaccia che rischia di compromettere in modo irreversibile la convivenza civile tra più popoli ed etnie.
Insieme dobbiamo aiutare il nostro Lazzaro a resuscitare, risvegliandolo da quel torpore culturale che è causa di inammissibili rigurgiti xenofobo-razzisti, rigurgiti che spesso fioriscono inconsapevolmente nella sua mente.

Perché “il razzismo di cui più dobbiamo vergognarci è quello inconsapevole, irrazionale, che scatta in automatico anche quando la ragione, la cultura, le convinzioni più profonde dovrebbero aiutarci a tenerlo lontano.”

Le lacrime ed il sangue versato ci aiutino a resuscitare le nostre coscienze, i nostri valori.
Andiamo nelle strade per riaffermare l’articolo 3 della Costituzione
ed insieme gridiamo che
SIAMO TUTTI ANTI-FASCISTI!
e che SIAMO TUTTI ANTI-RAZZISTI!

Risolleviamoci…
ALZIAMOCI E PEDALIAMO CONTRO IL RAZZISMO!!!

———————————————————————————-

Concentramento dalle ore 13:30 in Piazza Castello.
Partenza alle ore 14:00 in direzione Piazzale Loreto per raggiungere il corteo organizzato in occasione della
‘Giornata di Azione Globale contro il razzismo e per i diritti dei migranti, rifugiati e sfollati’

Insieme a loro partiremo da Piazzale Loreto e raggiungeremo la Stazione Centrale.

Per chi fosse sprovvisto di bici, può raggiungere il resto del corteo direttamente da Piazzale Loreto entro le 14:30.
Da lì si proseguirà a piedi verso la Stazione Centrale.

———————————————————————————-

Debtocracy | Mercoledì 14/12 – h16.30

A un anno dalle lotte universitarie contro la riforma Gelmini e la trasformazione neoliberista delle università, che hanno anticipato l’indignazione globale contro la dittatura della finanza e dei mercati, dopo la fine dell’ennesima Conferenza delle Parti (a Durban) sul cambiamento climatico che dimostra come la crisi ecologica vada di pari passo con quella politica e sociale, tra governi tecnici, debito studentesco, austerità e rischio default…

MERCOLEDÌ 14/12 h 16:30 AULA D @ FISICA, via CELORIA 16

proiezione di Debtocracy, documentario sulla crisi del debito greco del 2010, proiettato nelle piazze di tutto il mondo.

A seguire dibattito sui meccanismi del debito, i piani di austerità e la crisi della democrazia, la diffusione globale dei movimenti WeAreThe99% e #occupyeverywhere…

L’evento è organizzato dal Collettivo Cittàstudi. Per maggiori info, clicca qui.

Human Motor 2011

Torna anche quest’anno Human Motor, la Critical Massa che libera dal Motor Show. Tutti a Bologna il 9-10-11 dicembre 2011!

Ps. per ospitalità scrivere ENTRO MERCOLEDì 7 DICEMBRE a hospitality@humanmotor.org; se non riuscite a portarvi la bici, scrivete a wheels@humanmotor.org

La usi, ti piace, la gestisci (III)

Con poco preavviso, ma tanto entusiasmo, vi invitiamo anche oggi a partecipare alla riunione della ciclofficina. LA RIUNIONE COMINCIA IN ORARIO DI APERTURA. Ci si ritrova alle 19 in ciclofficina e poi ci si sposta in un luogo più caldo ancora da definirsi. Se volete dire la vostra, siate puntuali così non rischiate di vagare invano per tutta città studi. Più in generale, non cominciate a smontare un movimento centrale alle 18.30 perché alle 19 chiudiamo i battenti.

Noi torniamo a pulire Torchiera

I lavori continuano. Per sapere come e quando si può dare una mano, tenete sott’occhio il blog di Torchiera.