Archivi del mese: ottobre 2008

Bicycle Film Festival ’08

Sta arrivando!

Link qui.

Annunci

Senza parole…

Mi ero ripromesso di non postare fatti di cronaca, o vicende non strettamente correlate alla ciclofficina, anche se a sfondo ciclistico; ma quando ieri ho letto questa..

fonte: corriere della sera

autore:Corvi Luigi

BNF08 Resoconto

A poco più di una settimana di distanza, ecco uno stringatissimo resoconto del campionato di ciclomeccanica, o meglio, più che un resoconto dei fatti, è una breve impressione di quello che ho vissuto, nel mio piccolo, in questi due anni di partecipazione.

Per questo allego link di foto della gara e racconti, molto più particolareggiati e belli del mio.

Innanzitutto è stato divertente.

che belli

che belli

Io, almeno, mi sono divertito un mondo.

E a guardare le facce intorno a me direi anche tutti gli altri; senza questo, dubito che si sarebbe riusciti a riproporre negli anni una Gara così insolita, che non faticherei a ignorare, o a considerare, nel migliore dei casi “utopistica”, se la vedessi con occhi esterni al mondo delle ciclofficine, o del “ciclismo urbano” nel senso più ampio possibile del termine.

Perchè, ammettiamolo, sarà capitato anche a qualcun altro dei partecipanti di sentirsi dire:”MA dov’è che stai andando?”

“Cosa fate? RIPARATE BICICLETTE ??!”

Oddio..chiaramente Le è innegabile una certa vena, quantomeno dadaista, volendo stare leggeri con le definizioni; ma fa parte di quello spirito giocoso, scanzonato, che ho colto in questi anni nella gente delle ciclofficine, e in quella che ci viene, e che ritrovi pedalando a qualche Massa, così come all’incrocio dietro casa. Come scrivevo dopo la gara dell’anno scorso ai miei compagni, è di questo entusiasmo e di questa passione che mi sono innamorato, e che mi spingono ogni venerdì verso il cortile della facoltà di agraria.

Io quindi, La vivo anche come un modo per festeggiare/ci, noi tutti, che di questo piccolo mondo (antico..? speriamo di no!) facciamo parte; ma la mia speranza è che possa crescere, e non essere più solo “quello strano e sconosciuto ritrovo da fare una volta all’anno”, non più solo una cosa da addetti ai lavori.

Forse questo è utopistico?

Io credo di no..

P.S.
Per non smentire le bellicose dichiarazioni del post precedente, e la nostra fama di campioni indiscussi di Ingegneria Ciclistica, ci tengo a precisare che, anche se non siamo riusciti a salire sul podio, abbiamo comunque portato a casa il prestigioso premio: “Spirito della Competizione”, vinto grazie ad una pirotecnica modifica apportata alla bicicletta da riparare.

P.P.S.
Chiaramente onore ai vincitori di Cicloklahoma, che hanno assemblato delle stupende bicilcette, e i cui sorrisi al momento della premiazione valevano tutto il pomeriggio di sbattimenti! bravi ragazzi!!!

Racconti: uno e due

Foto: qui, quo e qua.

i vincitori!

I ragazzi di cicloklahoma 1..

..e quelli di cicloklahoma 2

..e quelli di cicloklahoma 2