Archivi del mese: gennaio 2010

Ora (d’) ARIA. In extremis!

Appuntamento oggi, sabato 30 gennaio, alle 10.30 in Piazza della Scala. Correte!

Annunci

Biciclette? Sovversive!

Come incentivare l’uso del treno..

Dal 13 dicembre 2009 se il treno arriva con 59 minuti di ritardo, non si ha più accesso a nessun tipo di indennizzo.

Vi rimandiamo anche alla versione ufficiale di Trenitalia, in cui si spiega per filo e per segno quanto sia importante essere equiparati al resto della Comunità Europea. Quanto a prezzi e indennizzi, sia chiaro. Per quanto riguarda il servizio e la puntualità, ci si arriverà in seguito.

Considerando quanti treni regionali sono stati soppressi in virtù dell’alta velocità, non è forse legittimo rivendicarla, questa alta velocità?

Quando le piste ciclabili boicottano i ciclisti


Date un’occhiata a questo reportage rappresentativo..

Solidarietà tra ciclomeccanici e braccianti

Anche ricoperti da una coltre di grasso, i meccanici della ciclofficina RuotaLibera sono persone che studiano o lavorano in università o che la frequentano come spazio socialmente fruibile.

La ciclofficina RuotaLibera non è solo un luogo in cui imparare o insegnare a riparare le biciclette. Si tratta di un collettivo universitario a tutti gli effetti, dove si mettono le mani in pasta per cercare di cambiare qualcosa dal basso e nella pratica.

Mentre si ripara, si discute anche di altro. Del precariato e della lotta alla mafia, ma anche del razzismo e dello sfruttamento. Ciò che è accaduto e sta accadendo a Rosarno ad esempio, ci riguarda. Per questo abbiamo deciso di sottoscrivere l’appello in solidarietà ai migranti di Rosarno, che potete trovare qui.

Nascono ciclofficine come funghi

Diamo tutti in coro il benvenuto alla prima ciclofficina di Porto!
Bem vindos!

Venezianimation

and the winner is.. a bicycle trip!